AddThis Social Bookmark Button
Home Accademia d'Arcadia Programmazione in corso Accademia d'Arcadia
Accademia d'Arcadia
accademiadarcadia2013

L’ensemble Accademia d’Arcadia (con strumenti originali) nasce in seno alla Fondazione Arcadia, completandone e coronandone il lavoro di studio e ricerca. L'ensemble si caratterizza per una particolare cura nella scelta dei programmi, per l'attenzione alla riscoperta di inediti e un’interpretazione del repertorio barocco che unisce prassi esecutiva storica e sensibilità moderna.

L'elaborazione dei programmi musicali dell'ensemble segue una ricerca ad ampio spettro, proponendo suggestioni fra musica, letteratura e pittura del periodo, confronti fra autori italiani operanti all’estero e autori stranieri attivi in Italia o altro ancora, con l’obiettivo di stimolare gli interessi, allargare l’orizzonte dell’ascoltatore e condividere l’entusiasmo per la scoperta (o riscoperta) di un repertorio raro.
Un lavoro che accomuna la parte esecutiva, esclusivamente affidata agli strumenti antichi, a quella teorica attraverso l’attento studio delle fonti antiche, l’attenzione alla prassi esecutiva e la conoscenza dei vari contesti storico-culturali.

Accademia d’Arcadia ha inoltre ideato progetti innovativi che coniugano musica dal vivo e videoart, collaborando con cineasti e gruppi teatrali. Il primo di questi progetti, dedicato alla pittrice Artemisia Gentileschi e alla musica del suo tempo, è stato creato in collaborazione col gruppo teatrale Anagoor.

I componenti del gruppo (già membri - anche in veste di solisti - dei più noti gruppi di musica antica italiani) condividono il piacere dell'esplorazione di nuovi programmi. Diretta da Alessandra Rossi Lürig, Accademia d'Arcadia collabora con noti direttori e solisti, fra cui Diego Fasolis e Monica Huggett ed è ospite regolare di prestigiose rassegne in Italia e all’estero.

Il CD di esordio dell'Accademia d'Arcadia, una prima registrazione mondiale delle sinfonie del periodo tardo di G.B. Sammartini (in due volumi), ha ottenuto ottime critiche internazionali. Il secondo volume è uscito a febbraio 2010 ed altre registrazioni, dedicate a Giovanni Bononcini, seguono nel solco del work in progress musicologico.