AddThis Social Bookmark Button
Cezar Ouatu Florin
P2PPcGvXfy_arcadia_thumb

Controtenore, è nato in Romania nel 1980. Cresciuto in una famiglia di musicisti, ha iniziato gli studi musicali all'Accademia di Arte e Musica della sua città natale, conseguendo i diplomi di pianoforte e direzione di coro. Nel 2001 è stato ammesso al Conservatorio G. Verdi di Milano, dove si è diplomato con lode nel 2004, sotto la guida di Margaret Hayward. Ha frequentato masterclass con Jordi Savall, Sara Mingardo, René Clemencic and Mariana Nicolesco. Florin Cezar Ouatu è vincitore di prestigiosi concorsi di canto internazionali, tra i quali: "Francisco Vià as" di Barcellona (miglior controtenore), "Competizione dell'Opera" di Dresda (primo premio assoluto), "Riccardo Zandona" di Riva del Garda (premio speciale della giuria), "Renata Tebald" di San Marino (premio barocco), premio "Spiros Argiris" di Sarzana. Nella stagione 2006-2007 ha fatto il suo debutto al Teatro La Fenice di Venezia cantando il ruolo di Armando d'Orville (ruolo titolo) ne Il crociato in Egitto di Meyerbeer, con la direzione di Emmanuel Villaume e la regia di Pierluigi Pizzi. Si esibisce regolarmente in concerti in Italia e all'estero ed ha collaborato con la Cappella Musicale di Lodi e il coro Claudio Monteverdi di Crema. Il suo repertorio concertistico include il Dixit Dominus di Händel, il Te Deum di Purcell, il Nisi Dominus e lo Stabat Mater di Vivaldi, il Requiem di Cavalli. Nell'agosto del 2007 è stato protagonista di un acclamato recital con arie di Händel e Vivaldi a San Marino, con l'ensemble barocco "Venti, turbin" diretto da Sergio Ciomei. Il suo repertorio operistico include anche il ruolo di Nerone ne L'incoronazione di Poppea, il ruolo di Nerone nell'Agrippina di Händel, i ruoli di Goffredo e Rinaldo nel Rinaldo di Händel. Ha appena interpretato il ruolo di Nireno nel Giulio Cesare di Händel, sotto la bacchetta di Ottavio Dantone all'Opéra di Lausanne; al Teatro Olimpico di Vicenza è stato Caio ne L'Ottone in Villa di Vivaldi, con l'Arte dell'Arco e Federico Guglielmo, registrato anche in CD per l'etichetta CPO. Ha inciso il Requiem e i Mottetti a due voci di Cavalli (Tactus), il Vespero delli Cinque Laudate di Cavalli (Dynamic), Bizzarrie, follie, stravaganze (Amadeus). Tra i suoi impegni futuri: Nerone ne L'Incoronazione di Poppea al Festival di Corinto; Amor Divino nella prima esecuzione in tempi moderni dell'oratorio di Bononcini La conversione di Maddalena al Festival MITO Settembre Musica con l'Accademia d'Arcadia diretta da Diego Fasolis. Nel 2009 parteciperà alla nuova produzione scenica del Vespro della Beata Vergine di Monteverdi al Théà tre du Chà telet, con la regia di Oleg Kulik e la direzione di Jean-Christophe Spinosi.