AddThis Social Bookmark Button
Home Ricerca e Pubblicazioni Convegni e Conferenze Convegno Internazionale "Interpretare Mozart"
Convegno Internazionale "Interpretare Mozart"
Data inizio 19/05/2006
Data fine 21/05/2006
A cura di Fondazione Arcadia, Società Italiana di Musicologia

La Società Italiana di Musicologia e la Fondazione Arcadia di Milano organizzano per le celebrazioni mozartiane del 2006 un convegno internazionale di studi dal titolo: Interpretare Mozart, in collaborazione con il Museo degli strumenti musicali del Castello Sforzesco e con la Sezione di Musicologia dell'Università degli Studi di Milano

Con la collaborazione di:
Museo degli Strumenti musicali del Castello Sforzesco, Milano
Fondazione Scuole Civiche, Milano
Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano (Istituto di Storia dell'arte medioevale e moderna)
Università degli Studi, Milano (Sezione di Musicologia)

Comitato Scientifico:
Biancamaria Antolini, Alberto Basso, Mariateresa Dellaborra, Teresa Gialdroni, Friedrich Lippmann, Paologiovanni Maione, Guido Salvetti (coordinatore), Claudio Toscani, Agostino Ziino.

Il convegno avrà luogo nei giorni 19-21 maggio 2006 al Castello Sforzesco di Milano, ed è aperto al pubblico.

Luogo e orari:

Sala Raccolta Bertarelli, piazza Castello, 20122 Milano
19 maggio h. 15.00 - 19.00
20 maggio h. 9.30 - 19.00
21 maggio h. 9.30 - 18.00

Le relazioni verteranno sui seguenti ambiti tematici, che daranno vita ad altrettante sessioni di lavoro:

1. La prassi esecutiva al tempo di Mozart: le relazioni riguarderanno le tematiche organologiche (gli strumenti di Mozart), quelle semiografiche (la scrittura vocale e strumentale al tempo di Mozart), quelle di prassi esecutiva (modi di esecuzione e di integrazione del segno scritto).
2. La storia dell'interpretazione mozartiana nell'Ottocento e nel Novecento:le relazioni riguarderanno le varie fasi della vicenda interpretativa mozartiana: dal paradigma beethoveniano a quello neo-classico, dal mito dell' 'apollineo' al mito del 'demoniaco'.
3. L'analisi musicale rivolta all'interpretazione:le relazioni riguarderanno i multiformi rapporti tra il linguaggio musicale di Mozart (nelle sue componenti melodiche, armoniche e timbriche) e gli ambiti per le possibili scelte degli esecutori.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO DEL CONVEGNO. Ascritto nel panorama europeo Mozart Ways, e sostenuto dal Comitato nazionale Le vie di Mozart, il convegno fa parte del progetto Interpretare Mozart: che, promosso da Fondazione Arcadia, Fondazione Scuole Civiche di Milano, Milano Classica e Società Italiana di Musicologia, e coordinato da Guido Salvetti, ha presentato a partire dall'inizio 2006 una serie di iniziative collegate (masterclass,concerti, conferenze e seminari), che proseguiranno fino a fine anno. Il 'fil rouge' che corre è, semplicemente, cercare una connessione, la più organica possibile, tra esperienze pratiche (ovvero quelle degli esecutori) e competenze musicologiche: connessione che ancora oggi, là dove esista, è di certo passibile di forti margini di miglioramento. Come punto di confronto all'interno del progetto Interpretare Mozart si è pensato anche ad un convegno: luogo in cui nello spazio di qualche ora si può proporre, ascoltare e riflettere su temi diversi, ma convergenti verso il medesimo obiettivo. Il problema di partenza è molto evidente agli 'addetti ai lavori'. Nonostante Mozart (e non soltanto in questo 2006) sia autore non solo tra i più amati dal grande pubblico, ma anche riconosciuto universalmente tra i più geniali di tutta la storia della musica, rimangono complessi e molto spesso irrisolti i punti di riferimento da seguire per un'esecuzione corretta stilisticamente, e insieme adeguata dal punto di vista storico. E in questo caso non si sta parlando tanto della voglia di 'sfatare' il mito di quella 'semplicità', sublime e unica, sia per le orecchie di chi esegue che per quelle di chi ascolta. Quanto della difficoltà - che la musica di Mozart condivide con quella di Haydn e Boccherini, Carl Philipp Emanuel Bach e tanti autori tra il 1750 e i successivi quarant'anni - di riuscire a rispettarne il suono, le tecniche di esecuzione e la specificità dell'interpretazione nei confronti della 'musica barocca' - periodo immediatamente precedente - e in quelli del successivo periodo beethoveniano e post-beethoveniano. Allo stesso tempo, si è ritenuto di dover investigare anche i diversi modi in cui Mozart è stato eseguito (e quindi interpretato, compreso, tradito) nel corso del XIX e del XX secolo. Ecco quindi il senso di questo convegno, che - selezionate più di 20 su 52 proposte di studiosi italiani, europei ed extraeuropei - va ad esplorare una variegata serie di argomenti organizzati intorno a tre principali tematiche: la prassi esecutiva al tempo di Mozart, la storia dell'interpretazione otto e novecentesca, l'analisi musicale rivolta all'interpretazione. Si parlerà quindi di sonorità e organici delle orchestre italiane e straniere e degli strumenti di Mozart; si affronteranno singoli casi relativi all'ornamentazione vocale e strumentale, e temi specifici come l'influenza della prassi tartiniana sulla musica di Mozart; verranno trattate le rielaborazioni di opere teatrali mozartiane a Milano e a Parigi nell'Ottocento, i cantanti del Don Giovanni in Italia intorno al 1870, le interpretazioni mozartiane di Mahler, Toscanini e Hogwood, le scelte interpretative di grandi pianisti del Novecento, le strumentazioni novecentesche del Requiem, il complesso rapporto tra la musica mozartiana e gli odierni registi lirici. Infine, verranno indagati i rapporti multiformi tra il linguaggio musicale di Mozart (nelle sue componenti melodiche, armoniche e timbriche) e possibili scelte degli esecutori, con esempi tratti da tutti i generi della musica di Mozart: dalle sonate per pianoforte a sinfonie, musiche cameristiche e opere teatrali.

Sito del Comune di Milano
Sito dell'Università Statale di Milano

Con il contributo di:
Comune di Milano - Cultura
Fondazione Cariplo
Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Beni Librari
Comitato Nazionale "Le vie italiane di Mozart"
Provincia di Milano - Cultura

Informazioni sulle diverse iniziative del progetto Interpretare Mozart (concerti, masterclass, seminari, conferenze, convegno internazionale di studi) sono disponibili sui siti: Fondazione Scuole Civiche Milano, Fondazione Arcadia, Società Italiana di Musicologia.