Francesca Cassinari

foto_cassinariFrancesca Cassinari, nata a Parma nel 1977, ha studiato Canto al Conservatorio G. B. Martini di Bologna e successivamente con M. C. Curti al Conservatorio A. Boito di Parma, dove si è diplomata nel 2004 e dove ha conseguito il diploma accademico di secondo livello (con specializzazione nel repertorio barocco) nel 2006 con il massimo dei voti e il diploma in Musica Vocale da Camera nel 2008, sempre con il massimo dei voti. Ha approfondito il repertorio antico sotto la guida di Gianluca Ferrarini, Maria Cristina Curti e Leonardo Morini, seguendo corsi di specializzazione con Claudio Cavina, Gloria Banditelli, Claudine Ansermet, Patrizia Vaccari. Attualmente prosegue la sua formazione con Monica Piccinini e con il soprano inglese Lorna Windsor.

Collabora come solista con La Venexiana di Claudio Cavina, con cui si è esibita in molti dei più importanti festival italiani ed europei, in particolare nel repertorio sacro e madrigalistico di Monteverdi e Gesualdo (Modena, Cuenca, Madrid, Tours, Varsavia, Graz, Pòvoa de Varzim, Montpellier, Ginevra, Palma de Mallorca, Roma, Berlino, Basilea, Lione, Nantes, Bilbao, Lisbona, Utrecht, Bologna, Montecarlo, Londra, Colonia, Girona, Brugge, Edimburgo, Roma), e con cui ha partecipato all'incisione per Glossa dell'Orfeo (Ninfa), della Coronazione di Poppea (Virtù e Drusilla) e di madrigali di Monteverdi. Con l'ensemble L'Astrée (Academia Montis Regalis) ha eseguito lo Stabat Mater di Pergolesi al Festival di Uzès. Collabora con la Capella Reial de Catalunya di Jordi Savall, con Il Canto di Orfeo di Gianluca Capuano (con cui lavora all'incisione dell'integrale degli oratori di Giacomo Carissimi), con gli Orfei Farnesiani (Festival di Cremona), con Il Cantarnovo (con cui ha inciso per Tactus mottetti di Carissimi), con La Risonanza di Fabio Bonizzoni, con Cantica Symphonia di Giuseppe Maletto (con cui ha inciso per Glossa mottetti isoritmici di Dufay e una messa di Busnois), con La Fonte Musica di Michele Pasotti (con cui ha inciso un cd di ars subtilior in prossima uscita per ORF e con cui ha recentemente cantato alla Konzerhaus di Vienna per il Festival Resonanzen), con S.D.G. di Michele Vannelli, con la Cappella Musicale del Duomo di Modena (con cui ha inciso per Tactus la Missa in Resurrectione Domini di Orazio Vecchi), con il Gambe di Legno Consort di Paolo Zuccheri e Francesco Baroni, con L'aura soave di Diego Cantalupi, con il Vox Altera di Massimiliano Pascucci. E' membro stabile dell'ensemble vocale de La Verdi Barocca (dir. Gianluca Capuano), con cui si esibisce nei concerti della stagione all'auditorium di Milano e de La Compagnia del Madrigale (dir. Giuseppe Maletto), con cui ha inciso il primo libro dei madrigali a 5 voci di Luca Marenzio, in prossima uscita per Arcana.

Ha debuttato in teatro con l'opera di Giuseppe Nicolini Il geloso sincerato (sotto la guida di Enzo Dara, pubblicata per Bongiovanni) in prima esecuzione moderna al Teatro Municipale di Piacenza. Con l'ensemble La Venexiana è stata Proserpina nell'Orfeo di Monteverdi e Virtù e Drusilla nella Coronazione di Poppea. Si dedica anche al repertorio cameristico e contemporaneo (con il chitarrista Aldo Antonio Castri ha inciso per Temperata Vox le Seguidillas di Fernando Sor e le Canciones Españolas Antiguas di Federico Garcia Lorca).

Nel 2003 si è laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Bologna con la tesi Programmi di musica colta nella televisione italiana. E' stata per due anni docente di Tecnica Vocale presso l'Istituto Diocesano di Musica Sacra di Modena. E' socio fondatore della Cooperativa L.a.m.p.i. di Musica (Laboratorio Artistico Manageriale Parma Italia), all'interno della quale si occupa di promozione, didattica e amministrazione per le produzioni musicali.