AddThis Social Bookmark Button
Alena Dantcheva

 

 

Alena Dantcheva è nata a Sofia , dove ha iniziato gli studi musicali, che ha proseguito presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino. Qui si è diplomata in arpa con Gabriella Bosio nel 1996 e in canto gregoriano nel 1999. Contemporaneamente ha iniziato lo studio del canto con Laura Bracco. Grazie ad una borsa di studio della De Sono Associazione per la Musica, dal 2003 al 2005 si è perfezionata a Vienna con Claudia Visca.
Poi ha seguito un perfezionamento a Madrid con Daniel Muñoz. Svolge attività sia solistica sia in ensemble in tutta Europa e Giappone con un repertorio che spazia dal canto gregoriano alla musica contemporanea, con particolare interesse per la musica rinascimentale e barocca.
Ha collaborato con molti gruppi dedicati alla musica antica, tra i quali: Daltrocanto e Vox Libera(Dario Tabbia), Cantica Symphonia (Giuseppe Maletto), La Venexiana (Claudio Cavina), Gli Affetti Musicali (Claudio Chiavazza), L’Ensemble William Byrd (Graham O’Reilly), Il Falcone (Fabrizio Cipriani), Concerto Italiano (Rinaldo Alessandrini), Ensemble L’Astrée (Giorgio Tabacco), Musica Antiqua Roma(Riccardo Minasi).
Svolge intensa attività con L'Ensemble La Fonte Musica diretto da Michele Pasotti dedicato alla musica medievale.Il loro primo CD Le Ray au Soleyl che contiene musica del trecento ha ricevuto numerosi premi ed è tra i finalisti del miglior CD dell'anno della rivista Amadeus. Ha cantato con le orchestre: I Barocchisti diretti da Diego Fasolis; l’orchestra dell’Accademia Montis Regalis diretta da Alessandro de Marchi; Il Quartettone diretto da Giorgio Mezzanotte. È stata diretta da Rinaldo Alessandrini nel 2006 nell’ opera Orfeo di Monteverdi nel ruolo della Messaggiera e della Speranza. Sotto la direzione di Diego Fasolis si è esibita nel ruolo dell’ Amore nell’opera Orfeo e Euridice di Gluck, ha interpretato nel Ercole Amante di Cavalli il ruolo di Iole e ha registrato The Fairy Queen di Henry Purcell. Sotto la direzione di Fabio Bonizzoni ha interpretato il ruolo di Abele nell'oratorio di Alessandro Scarlatti IL Primo Omicidio. Nell'opera di Monteverdi , L'incoronazione di Poppea, sotto la direzione di Claudio Cavina ha interpretato i ruoli del Paggio e dell'Amore.
Nell’ambito della musica da camera si esibisce sia in recital con il pianoforte, sia in piccole formazioni, affrontando un repertorio che spazia dal barocco al ventesimo secolo.