AddThis Social Bookmark Button
Home News Vai all'archivio News Simposio Mozartiano
Simposio Mozartiano
14/01/2007

lL "SUONO" EUROPEO DELL'UNIVERSALITA' DI MOZART

Comitato Nazionale Le Vie Italiane di Mozart, Associazione Internazionale European Mozart Ways.
Con il contributo del Comune di Milano - settore Cultura

Milano, Palazzo Marino, Sala Alessi
Sabato 27 gennaio 2007, ore 9.30 - 18

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti

Perché Mozart "dopo" Mozart

Perché un convegno dopo la conclusione delle celebrazioni mozartiane del 2006?
Un anno di intensa concentrazione su Mozart non conferma né fortifica i risultati scientifici se il lavoro svolto con tanto impegno non viene coltivato anche in seguito - e senza artificiali scadenze - nello sforzo di continuare ad alimentare le conoscenze conquistate.

Il simposio è promosso dal comitato nazionale Le vie italiane di Mozart, istituito dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, e l'associazione internazionale European Mozart Ways. I due enti, creati in occasione del duecentocinquantenario, sono destinati ad andare ben oltre l'anniversario e in questa prospettiva si produrranno affinché la data del 27 gennaio, compleanno del salisburghese, possa diventare anche in seguito un'occasione per condividere in sede appropriata gli aggiornamenti dei contributi musicologici che emergeranno.

Se l'europeità di Mozart è stata bene indagata nei dettagli biografici, non si è ancora detto a sufficienza di come tutto questo "suon" nell'arte specifica di Mozart: la musica.
Il convegno che presentiamo, il cui tema è Il "suono europeo" dell'universalità di Mozart, vuole colmare questa almeno parziale assenza, e rispondere alla necessità di collocare meglio il centro della discussione.
à indispensabile, per questo provvisorio congedo da un periodo intenso di riflessione mozartiana, dare la parola a studiosi di diversa provenienza intellettuale, autorevoli in ambiti professionali anche alquanto lontani l'uno dall'altro: la filosofia e il cinema, la musicologia e la storiografia, la narrativa e il lavoro svolto alla guida di benemeriti Istituti. Cià non è stato difficile, proprio grazie alla diffusa coscienza dell'universalità di Mozart. Importante sarà non fermarsi, e far sì che nella costruzione dell'Europa l'idea-Mozart sia assolutamente centrale e irrinunciabile.

Nel corso del 2006, e già nei precedenti anni di accurata preparazione in tutto il mondo, i protagonisti di tante iniziative, sia di quelle modeste e occasionali ma non inutili, sia di quelle davvero importanti e ricche di obiettivi raggiunti, hanno favorito la diffusa ricezione di un'idea. Si è capito con maggiore certezza come Mozart sia uno dei tre o quattro nomi fondamentali che ci rappresentano nel nostro essere più autentico e profondo. Quanto più lo studioso scopre e sottolinea in Mozart caratteristiche proprie e storicizzate, tanto più la fisionomia di Mozart ingigantisce e si solleva al di sopra del piano storico e diventa essa stessa una forma simbolica. Alla quale non è fuori luogo dare il nome di "Europa".

PROGRAMMA

Ore 9.30
Saluto del Comune di Milano

Presentazione e motivazione del tema
Quirino Principe

Ore 10
Herbert LACHMAYER Da Ponte Institut, Vienna
Sustainable diversification of today's cultural content after the Mozart-Year 2006

Ore 10.30
Elio MATASSI Ordinario di Filosofia Morale, Facoltà di Lettere e Filosofia,Università di Roma Tre
La figura impossibile: frammenti filosofici per Mozart

Ore 11 Intervallo

Ore 11.15
Johannes STREICHER Conservatorio "Claudio Monteverd", Bolzano
Mozart fin de siècle?

Ore 11.45
Quirino PRINCIPE Laboratorio di Filosofia della Musica, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Roma Tre
Certezze e misteri in Mozart uomo privato e pubblico

Ore 12.15
Discussione e intervento di Vittorio SGARBI Assessore alla cultura del Comune di Milano

Ore 13 Intervallo

Ore 14.30
Giovanni CARLI BALLOLA Università di Lecce
Tod und Verklärung: le musiche per Spieluhr K.594 , K.608 e K.616

Ore 15
Giacomo FORNARI Conservatorio "Claudio Monteverd" e Libera Università di Bolzano
Il linguaggio universale della "Zauberflà te"

Ore 15.30
Eduardo RESCIGNO
Noi tre: una divagazione, ma non troppo. A proposito del film di Pupi Avati

Ore 16
Cliff EISEN Department of Music, King's College London
The Tyranny of Biography

Ore 16.30 Discussione

Ore 17
CONCERTO in collaborazione con il Conservatorio di Musica "G. Verdi"


MODERATORI
Salvatore Carrubba, Presidente del Comitato Nazionale "Le Vie Italiane di Mozart"
Maria Majno, Presidente dell'Associazione "European Mozart Ways"


Per informazioni
Comitato Nazionale "Le Vie Italiane di Mozart"
- c/o Biblioteca Nazionale Braidense: 02 8053.3360
- c/o Ufficio Ricerca Fondi Musicali: 02 7601.1822
Comune di Milano, Ufficio Musica, tel. 02 8846.2330

 

Logo vecchio Le Vie italiane di Mozart

 

pdf Scarica il programma completo (63.70 Kb)